Privacy Policy

Flavio Costanzo, detto Cloro (il pallido), era natio dell’Illirico, dove era nato nel 250. Vantava una discendenza, probabilmente falsa, con l’imperatore Claudio II il Gotico, che aveva preceduto Aureliano tra il 268 e 270, tra l’altro uno dei pochi a essere morto di morte naturale nel III secolo.

Tuttavia probabilmente Costanzo doveva avere origini modeste, come dimostra la sua carriera; protector di Aureliano in Siria, nel 271-72, fu forse tribuno sotto Probo, praeses delle Dalmazie, forse sotto Caro, nel 282-3 (?); infine divenne prefetto al pretorio di Massimiano, nel 288.

Dietro pressione di Diocleziano, che aveva deciso di istituire la Tetrarchia, Massimiano decise di adottarlo come Cesare d’Occidente. Tuttavia la zona che gli era stata assegnata era sotto il controllo di Carausio prima e di Alletto poi.

Contro di loro, tra il 293 e 296, procedette con una spedizione militare in Britannia, riportandola sotto il dominio dei tetrarchi, grazie anche al suo prefetto al pretorio Giulio Asclepiodoto.

Elevato al rango di Augusto dopo l’abdicazione di Diocleziano e Massimiano, scelse come suo Cesare Flavio Severo, e tornò in Britannia per affrontare i pitti che avevano sconfinato a nord.

Richiamò a sé anche il figlio Costantino, che pare fosse tenuto come ostaggio da Galerio in oriente, ma nel luglio del 306 morì a Eburacum (York). Il 25 luglio i soldati decisero di acclamare Augusto Costantino.

Storie Romane è totalmente gratuito. Nel caso volessi contribuire al progetto puoi donare qui:https://www.paypal.me/GConcilio


Seguici su:

www.storieromane.it

https://www.facebook.com/storieromane/

https://www.instagram.com/storieromane/