Privacy Policy

Libio Severo Serpenzio era un senatore della Lucania, regione dell’Italia meridionale. Non si sa molto di lui prima del 19 novembre 461, quando Ricimero lo pose sul trono d’occidente, in sostituzione di Maggiorano, per avere un imperatore da poter controllare a suo piacimento. Infatti le sue monete riportano addirittura da un lato il volto di Severo e dall’altro quello del barbaro.

Nonostante la protezione del magister militum germanico, Severo dovette affrontare la sollevazione di Egidio, magister militum in Gallia, che progettò di attaccare l’Italia insieme a Genserico, re dei vandali (che stavano in Africa); ma Egidio morì poco dopo, avvelenato, nel 464. Nel frattempo l’imperatore d’oriente Leone decise di dare l’impero d’occidente a Marcellino, un indovino che aveva partecipato all’assassinio di Ezio, ma che di fatto governava la sola Dalmazia. Nei fatti era una sorta di cuscinetto fra l’oriente e il pericolo di Ricimero.

Nel caos creatosi Genserico ne approfittò per schierarsi con Leone e darsi alle scorrerie nel Mediterraneo, dicendo che doveva raccogliere la dote per Eudocia, figlia di Valentiniano III e moglie di suo figlio; soprattutto Genserico non sopportava il rivale Ricimero, che aveva di fatto il controllo sull’Italia. La guerra tra Genserico e Severo vide quest’ultimo avere la peggio, ma Ricimero si salvò. Libio Severo invece morì il 14 novembre del 465, forse avvelenato, come sostenuto da Cassiodoro, da parte di Ricimero.

Storie Romane è totalmente gratuito. Nel caso volessi contribuire al progetto puoi donare qui:https://www.paypal.me/GConcilio


Seguici su:

www.storieromane.it

https://www.facebook.com/storieromane/

https://www.instagram.com/storieromane/