Privacy Policy

Flavio Anicio Olibrio discendeva dalla famiglia senatoria degli Anici; era figlio dello stesso Olibrio console nel 395. Fu per lungo tempo il prediletto di Genserico sul trono d’occidente e si trovava a Roma quando quest’ultimo saccheggiò l’Urbe nel 455.

Olibrio fuggì a Costantinopoli, dove conobbe Daniele lo Stilita (un famoso eremita che viveva su una colonna); mantenne buoni rapporti con Genserico, che continuava a pensare di dargli la porpora, per allargare la sua sfera di influenza all’Italia. Olibrio sposò anche una delle due figlie di Valentiniano III.

Tuttavia Leone I decise di scegliere Antemio come imperatore dopo Libio Severo, ritardando di alcuni anni l’arrivo della porpora, che avvenne infine nel 472. Pare che Leone avesse inviato proprio Olibrio a mettere pace tra Ricimero e Antemio, ma quest’ultimo morì.

Di fatto Leone non amava particolarmente l’idea che divenisse imperatore, altrimenti non l’avrebbe usato come ambasciatore, ma di fatto pare che Ricimero mise proprio Olibrio sul trono, nell’aprile del 472. Ricimero morì poco dopo, e il suo posto fu preso dal burgundo Gundobado. Pochi mesi dopo, sul finire del 472, morì anche Olibrio, forse di edema.

Storie Romane è totalmente gratuito. Nel caso volessi contribuire al progetto puoi donare qui:https://www.paypal.me/GConcilio


Seguici su:

www.storieromane.it

https://www.facebook.com/storieromane/

https://www.instagram.com/storieromane/